Oltre le linee guida: Medicina di Precisione

Nonostante la medicina di precisione (MP) per la gestione personalizzata del paziente sia molto attrattiva, questa rappresenta un onere investigativo  spesso dispendioso in termini di tempo per la pratica psichiatrica quotidiana. Mancano anche finanziamenti in molti paesi, ha spiegato il professor Stephen Stahl, Università della California, San Diego, California, presidente della sessione all'APA 2019. Pochi psichiatri  presenti alla sessione utilizzano attualmente tecniche di MP, queste tecniche sono state descritte da esperti turchi e  tedeschi, che le usano abitualmente per migliorare l’outcome dei loro pazienti.

Le tecniche di MPmirano a fornire il trattamento giusto al momento giusto al paziente giusto, in base al profilo biologico personale di quest’ultimo. Le tecniche includono genotipizzazione, monitoraggio terapeutico dei farmaci (MTF) ed elettroencefalografia quantitativa (qEEG).

L’esperienza turca con MTF e genotipizzazione

MTF e guida alla genotipizzazione per l'ottimizzazione del dosaggio al fine di prevenire la mancata risposta o la tossicità

Gli psichiatri dell'Università di Uskudar, NP Brain Hospital, Turchia, usano MTF e genotipizzazione di routine, per ottimizzare il dosaggio dei farmaci in modo da prevenire la mancata risposta o la tossicità e per gestire la dipendenza.

Il professor Nevzat Tarhan ha spiegato come usa la genotipizzazione per migliorare i risultati nei suoi pazienti psichiatrici, in particolare quelli che sono difficili da trattare o resistenti al trattamento, attraverso l'identificazione di:

• varianti di geni recettoriali che aumentano il rischio di resistenza ai farmaci

•  metabolizzatori enzimatici dei farmaci rapidi o molto lenti, per prevedere rispettivamente la mancata risposta o la tossicità

 

La professoressa Nesrin Dilbaz ha descritto la sua applicazione di MTF al fine di ottenere preziose misurazioni oggettive dei livelli plasmatici di farmaci, per valutare il miglioramento o la mancata risposta e dare informazioni sull'ottimizzazione del dosaggio o sulla decisione di interrompere o continuare un trattamento specifico. Ha fornito molti esempi dei benefici che ha ottenuto nella sua pratica di gestione di pazienti con dipendenza.

L'esperienza tedesca con EEG quantitativo

L’ EEG quantitativo può essere utilizzato per prevedere la risposta al trattamento.

L'elettroencefalografia (EEG) è uno dei metodi migliori per valutare la funzione cerebrale, ha affermato il professor Oliver Pogarell, ospedale universitario, LMU Monaco, Germania, che utilizza l'elettroencefalografia quantitativa (qEEG) per comprendere le variazioni interindividuali e arricchire le opzioni di trattamento.

Il professor Oliver Pogarell ha spiegato come la qEEG fornisca parametri  analizzati quantitativamente di oscillazioni elettrofisiologiche e può essere utilizzata per prevedere la risposta al trattamento. Un'alta attività nella corteccia cingolata anteriore (ACC) è associata a una scarsa risposta agli antidepressivi, ha detto. La capacità di replicare i risultati, tuttavia, rappresenta un grosso problema e sono necessari ampi studi prospettici individualizzati per fornire prove.

I network possono anche essere esaminati utilizzando gli strumenti EEG e il passo successivo è esaminare la connettività funzionale, ha aggiunto il professor Pogarell. L'elettroencefalogramma potrebbe avere anche un potenziale per allenare il cervello usando il neurofeedback attraverso la modulazione dell'attività del paziente in alcune regioni, e la qEEG promette di diventare una tecnica di MP molto preziosa, man mano che i metodi di elaborazione del segnale diventeranno più sofisticati.

È tempo di rivisitare la pratica psichiatrica attuale e riconsiderare l'uso delle tecniche di MP

La medicina di precisione aggiunge una dimensione neurobiologica ai processi di pensiero nella pratica psichiatrica

Il professor Stahl ha concluso la sessione suggerendo che è tempo di rivedere la pratica psichiatrica attuale e riconsiderare l'uso delle tecniche di MP. Ha osservato inoltre, che non solo sembrano migliorare i risultati dei pazienti, ma aggiungono anche una dimensione neurobiologica ai processi di pensiero che si allineano alla comprensione neurobiologica in rapida evoluzione e alla classificazione dei disturbi psichiatrici.

Country selection
We are registering that you are located in Brazil - if that's correct then please continue to Progress in Mind Brazil
You are leaving Progress in Mind
Le informazioni contenute nel nuovo sito prescelto possono non essere conformi al D.Ivo 219/06 che regola la pubblicità dei medicinali per uso umano e le opinioni espresse non riflettono necessariamente le posizioni dell’azienda, non sono da essa avvallate.
Accesso riservato a Operatori Sanitari
Per accedere si prega di registrarsi o, in caso sia già stato fatto, di autenticarsi
L’accesso a Progress in Mind Italia è consentito unicamente agli Operatori Sanitari (medici e farmacisti). I contenuti di questo sito sono prodotti da un team di Operatori Sanitari il cui obiettivo è presentare le ultime novità in ambito psichiatrico e neurologico, attraverso interviste, registrazioni audio/video di seminari con opinion leader, report e sintesi di congressi sia internazionali che nazionali. Per poter accedere al sito è quindi necessario registrarsi e fornire alcuni dati così da poter verificare che l‘utente sia un Operatore Sanitario.
Hello
Please confirm your email
We have just sent you an email, with a confirmation link.
Before you can gain full access - you need to confirm your email.
The information on this site is exclusively intented for health care professionals.
All the information included in the Website is related to products of the local market and, therefore, directed to health professionals legally authorized to prescribe or dispense medications with professional practice. The technical information of the drugs is provided merely informative, being the responsibility of the professionals authorized to prescribe drugs and decide, in each concrete case, the most appropriate treatment to the needs of the patient.
Congress
Register for access to Progress in Mind in your country