Supportare la salute mentale durante un periodo di crisi

La pandemia di COVID-19 sta mettendo a dura prova il benessere mentale della popolazione generale e minaccia di esacerbare le difficoltà per coloro affetti da disturbi mentali. La crisi pone anche ulteriori problemi per coloro che curano le persone gravemente malate ed infette.

Quasi metà degli Americani sono preoccupati di contrarre COVID-19 ed il 40% di ammalarsi gravemente o morire in accordo con i risultati di una survey nazionale promossa dall’American Psychiatric Association durante il mese di marzo 2020.1 Più di un terzo riporta che il virus sta avendo un grave impatto sulla propria salute mentale.

In una survey che ha coinvolto 1210 cittadini cinesi provenienti da 194 città condotta nel gennaio 2020, 16.5% presentava sintomi da moderati a gravi di depressione ed il 28.8% un’ansia da moderata a grave.2

Partendo da questi dati, gli psichiatri sono, quindi, operatori chiave quasi tanto quanto i medici che si stanno occupando delle conseguenze fisiche dell’infezione COVID-19 nella popolazione. Gli psichiatri hanno anche un ruolo più specifico – quello di supportare i loro pazienti che sono particolarmente suscettibili a depressione e ansia.

Gli effetti a breve e lungo termine della pandemia sulla salute mentale saranno profondi

 

I pazienti particolarmente vulnerabili

Le persone con problemi di salute mentale sono un’ampia e vulnerabile parte della società. Questa vulnerabilità nasce da vari fattori.3

Il rischio di infezione è alto per le persone che vivono negli istituti. In generale, la possibilità di complicanze è aumentata dalle comorbidità, stigma e barriere per accedere velocemente all’assistenza sanitaria.3 Ci sono anche fattori individuali come deterioramento cognitivo e ridotta consapevolezza del rischio e della necessità di protezione personale.3

Duan e Zhu4 sottolineano la necessità per i governi nazionali di pianificare interventi integrati per la crisi psicologica, considerando la gravità dei sintomi ed il luogo per il trattamento, inclusi le unità di isolamento e la quarantena a casa. L’attenzione dovrebbe essere rivolta alla prevenzione della salute mentale “malata”, trattamento acuto e follow-up se necessario.

Gli operatori sanitari si confrontano con decisioni legate alla vita o morte

Nella prevenzione dell’angoscia, Wang et al2 hanno evidenziato in una loro survey che l’impatto avverso della pandemia è stato percepito in maniera meno grave da persone che hanno ricevuto informazioni aggiornate e accurate sulla salute e da coloro che hanno adottato precauzioni come lavarsi le mani o indossare le mascherine. Quindi, consentire alle persone di avere un certo controllo su ciò che accade è utile.

 

Una sfida ineguagliabile per il benessere degli operatori sanitari

Grazie ad una corretta attrezzatura, gli operatori sanitari che assistono i pazienti gravemente malati possono essere protetti contro l’infezione. Ma le conseguenze psicologiche di dover prendere decisioni legate alla vita e morte di altri sono più difficili da affrontare. Il razionamento dei respiratori è descritto all’interno di New England Journal come il “triage più duro” che i medici potrebbero mai incontrare.5 Quando queste decisioni violano il codice etico o morale di un clinico, il “danno morale” può essere profondo.6

Suggerimenti in merito a come le conseguenze sulla salute mentale possono essere mitigate includono la preparazione dello staff in modo onesto sulle decisioni difficili che dovranno essere prese, creazione di forum nei quali le sfide emotive in tal senso possano essere discusse con sicurezza ed una supervisione di supporto.6

References

1. psychiatry.org/newsroom/news-releases/new-poll-covid-19-impacting-mental-well-being-americans-feeling-anxious-especially-for-loved-ones-older-adults-are-less-anxious

2. Wang C, et al. Int J Environ Res and Public Health 2020;17:729

3. Yao H, et al. Lancet Psychiatry 2020; April e21

4. Duan L and Zhu G. Lancet Psychiatry 2020;7: 300-2

5. Truog RD et al. New England J Med 2020; March 23

6. Greenberg N et al. BMJ 2020; March 26

Country selection
We are registering that you are located in Brazil - if that's correct then please continue to Progress in Mind Brazil
Stai abbandonando il sito Progress in Mind
Le informazioni contenute nel nuovo sito prescelto possono non essere conformi al D.Ivo 219/06 che regola la pubblicità dei medicinali per uso umano e le opinioni espresse non riflettono necessariamente le posizioni dell’azienda, non sono da essa avvallate.
ACCESSO RISERVATO A OPERATORI SANITARI AUTORIZZATI
Per accedere alla pagina si prega di registrarsi o, in caso sia già stato fatto, di autenticarsi. La pagina per la quale sta richiedendo l'accesso ospita materiale formativo comunque attinente all'impiego di medicinali prodotti o commercializzati da Lundbeck. Con riferimento al Decreto Legislativo n.219 del 24 aprile 2006 e s.m.i., art. 119, art. 121 comma 1 e art. 124 commi 4 e 8, Lundbeck limita l'accesso ai contenuti presenti nella pagina PIM Academy a medici specialisti e farmacisti ospedalieri.
Ciao
Per favore, conferma la tua email
Ti abbiamo appena inviato un'e-mail con un link di conferma.
Prima di poter ottenere l'accesso completo, devi confermare la tua email.
Le informazioni su questo sito sono destinate esclusivamente ai professionisti della salute.
Congress
Register for access to Progress in Mind in your country