Chi dovrebbe sottoporsi a un trattamento preventivo dell'emicrania e quanto sono efficaci queste terapie?

La terapia preventiva dell'emicrania viene utilizzata per ridurre la frequenza, la durata o la gravità degli attacchi di emicrania episodica.1 Ma chi è idoneo al trattamento? ha chiesto la professoressa Stephanie Nahas, Thomas Jefferson University, Philadelphia, PA, al Virtual Scottsdale Headache Symposium 2020.

Qual è l’eleggibilità per la prevenzione dell'emicrania?

Molte persone con emicrania non ricevono una terapia preventiva appropriata

Molte persone pensano che l’eleggibilità per la prevenzione   dell'emicrania sia costituita dalla presenza di almeno quattro giorni / mese di emicrania, ha affermato il professor Nahas. Tuttavia, è stato dimostrato che:

  • ∼ Il 40% delle persone con almeno quattro giorni di emicrania al mese ha una disabilità minima o nulla
  • Il 15-25% delle persone con meno di quattro giorni di emicrania al mese ha una disabilità da moderata a grave2

Molte persone con emicrania stanno quindi perdendo la possibilità di ricevere una terapia preventiva appropriata, ha affermato il professor Nahas.

Alcuni potrebbero sostenere che le persone con meno di quattro giorni / mese di emicrania hanno bisogno di una migliore terapia acuta, ha aggiunto.

Ma forse la gestione dell'emicrania non dovrebbe essere dicotomizzata in acuta e preventiva come le due facce di una stessa medaglia. Forse la gestione dell'emicrania dovrebbe essere considerata come due emisferi di un globo in costante rotazione, ha detto il professor Nahas.

La gestione dell'emicrania non dovrebbe essere dicotomizzata in acuta e preventiva

Le terapie preventive dell'emicrania riducono la frequenza degli attacchi di emicrania?

Il professor Nahas ha descritto una review retrospettiva di 2800 pazienti trattati con terapie preventive per l'emicrania tra il 2009 e il 2019:

I farmaci per la prevenzione utilizzati sono stati: beta-bloccanti, calcio-antagonisti, antidepressivi, magnesio, antiepilettici e antagonisti dell'angiotensina II. 550 pazienti si sono ritirati dal trattamento a causa di eventi avversi e molti altri (1000) sono stati persi al follow-up

Lo studio ha dimostrato che solo un terzo dei pazienti che hanno completato lo studio ha sperimentato una riduzione della frequenza dell'emicrania di almeno il 50%.3

È necessario fare di più per ottenere una migliore riduzione dell'emicrania

I dispositivi e altre terapie stanno guadagnando popolarità e hanno mostrato un'efficacia preventiva, ma potrebbero non essere più efficaci dei farmaci standard, ha affermato il professor Nahas. Questi includono:

  • aderenza all’Healthy Eating Plate (il piatto del mangiare sano)4
  • blocchi nervosi cronici multipli5
  • lo stimolatore elettrico mastoideo percutaneo (PMES) e lo stimolatore transcutaneo sopraorbitale (STS)6
  • tossina onabotulinica A7,8

Il professor Nahas ha concluso sottolineando che la rapida riduzione dell'emicrania è un obiettivo per cui vale la pena lottare, ma è necessario fare di più per identificare quando e in quali casi i pazienti hanno bisogno di una maggiore riduzione dell'emicrania e come ottenerla.

Our correspondent’s highlights from the symposium are meant as a fair representation of the scientific content presented. The views and opinions expressed on this page do not necessarily reflect those of Lundbeck.

References
  1. Parikh SK, Silberstein SD. Neurol Clin 2019;37(4):753–70.
  2. Ford JH, et al. J Patient Rep Outcomes 2020;4(1).
  3. Delussi M, et al. BMC Neurol 2020;20(1).
  4. Altamura C, et al. Nutrients 2020;12:1579; doi:10.3390/nu12061579.
  5. Fernandes L, et al. Practical Neurology 2020; https://doi.org/10.1111/head.13792.
  6. Deng Y, et al. Neuromodulation 2020; https://doi.org/10.1111/ner.13127.
  7. Blumenfeld AM.  Journal of Primary Care & Community Health 2020; doi:10.1177/2150132720959935.
  8. Alpuente A, et al. Eur J Neurol 2020;27:2102–8.
Country selection
We are registering that you are located in Brazil - if that's correct then please continue to Progress in Mind Brazil
Stai abbandonando il sito Progress in Mind
Le informazioni contenute nel nuovo sito prescelto possono non essere conformi al D.Ivo 219/06 che regola la pubblicità dei medicinali per uso umano e le opinioni espresse non riflettono necessariamente le posizioni dell’azienda, non sono da essa avvallate.
ACCESSO RISERVATO A OPERATORI SANITARI AUTORIZZATI
Per accedere alla pagina si prega di registrarsi o, in caso sia già stato fatto, di autenticarsi. La pagina per la quale sta richiedendo l'accesso ospita materiale formativo comunque attinente all'impiego di medicinali prodotti o commercializzati da Lundbeck. Con riferimento al Decreto Legislativo n.219 del 24 aprile 2006 e s.m.i., art. 119, art. 121 comma 1 e art. 124 commi 4 e 8, Lundbeck limita l'accesso ai contenuti presenti nella pagina PIM Academy a medici specialisti e farmacisti ospedalieri.
Ciao
Per favore, conferma la tua email
Ti abbiamo appena inviato un'e-mail con un link di conferma.
Prima di poter ottenere l'accesso completo, devi confermare la tua email.
Le informazioni su questo sito sono destinate esclusivamente ai professionisti della salute.
Congress
Register for access to Progress in Mind in your country