Equilibrio vs burn-out durante COVID-19

Tra le responsabilità dei medici la salvaguardia di se stessi è un dovere. Coloro che assistono le persone con problemi di salute fisici e mentali possono essere vulnerabili all’angoscia, in particolare quando si interfacciano con numeri di pazienti senza precedenti, insufficienti risorse ed un alto tasso di mortalità tra gli anziani e meno. Suggerimenti pratici sulla prevenzione e coping sono contenuti in questo articolo.

Il 1° Aprile 2020, Medscape ha pubblicato una lista composta da più di 100 nomi di operatori sanitari morti a causa di COVID-19.Molte migliaia sono state infettate a livello mondiale.

La necessità di sopravvivere a questa crisi è di primaria importanza. Ma esistono rischi meno ovvi per la salute di coloro che stanno assistendo ineguagliabili numeri di pazienti gravemente ammalati.

L’esaurimento emotivo ed i sentimenti di fallimento contribuiscono alla condizione comunemente riferita come “burn-out”.2  Tra le conseguenze del burn-out in termini di salute mentale si annovera la depressione, l’abuso di alcol e l’ideazione suicidaria.3 Il burn-out è purtroppo comune tra i clinici durante i normali tempi.2,3 Ma questi non sono tempi normali.

L’esaurimento emotivo ed i sentimenti di fallimento sono purtroppo comuni tra i clinici durante i normali tempi. Ma questi non sono tempi normali

 

Le nuove sfide

Due specifici esempi riflettono tipologie di stress mai provate precedentemente.

Un recente studio ha evidenziato come un totale lockdown sociale possa causare segni di esaurimento tra il personale delle case di cura in un mese.4 In secondo luogo, coloro che lavoro nelle cure intensive affrontano quello che è stato definito "il triage più duro" che i medici potranno incontrare mai ossia nel dover razionare i respiratori tra persone ugualmente malate.5 Quando queste decisioni violano il codice etico o morale di un clinico, il “danno morale” può essere profondo.6

Suggerimenti in merito a come le conseguenze sulla salute mentale possono essere mitigate includono la preparazione dello staff in modo onesto sulle decisioni difficili che dovranno essere prese, creazione di forum nei quali le sfide emotive in tal senso possano essere discusse con sicurezza ed una supervisione di supporto.6

 

Raccomandazioni pratiche sulla prevenzione e coping

In termini di gestione del benessere mentale degli operatori sanitari in maniera più generale, “How Healthcare Personnel Can Help Take Care of Themselves” è tra le risorse prodotte dall’American Psychiatric Association in risposta alla pandemia di COVID-19.7

“Il medico guarisce te stesso” è un’esortazione secolare. Ora a ciò potremmo aggiungere: “Dottore, mantieniti in salute”

Tra le raccomandazioni viene riportato:

  • Assicurarsi di soddisfare i propri bisogni fisici di idratarsi, cibarsi e dormire
  • Fare pause regolari
  • Mantenere i contatti con i propri cari
  • Monitorare se stessi per le reazioni allo stress
  • Assicurarsi che il proprio datore di lavoro abbia un piano per far fronte all’epidemia e che ci sia aderenza a tale guida

Coloro che lavorano con persone infette dovrebbero discutere apertamente con la propria famiglia riguardo rischi per loro e propri cari; intraprendere azioni per minimizzare il rischio; e la possibilità della quarantena.

Queste raccomandazioni sono in parte basate sulle pubblicazioni  Taking Care of Patients During the Coronavirus Outbreak: A Guide for Psychiatrists; e Psychological Effects of Quarantine During the Coronavirus Outbreak, entrambe prodotte da Center for the Study of Traumatic Stress, Uniformed Services University, Bethesda, MD. Una fedele traduzione degli articoli può essere reperita ai seguenti link:

References

1. medscape.com/viewarticle/927976

2. Shanafelt TD. JAMA 2009;302:1338-4

3. Dyrbye LN, et al. National Academy of Medicine discussion paper 2017; July 5

4. Wang H, et al. Lancet 2020; March 30

5. Truog RD, et al. N Engl J Med 2020 March 23

6. Greenberg N. BMJ 2020 March 26

7. https://www.psychiatry.org/news-room/apa-blogs/apa-blog/2020/03/covid-19-mental-health-impacts-resources-for-psychiatrists

Country selection
We are registering that you are located in Brazil - if that's correct then please continue to Progress in Mind Brazil
Stai abbandonando il sito Progress in Mind
Le informazioni contenute nel nuovo sito prescelto possono non essere conformi al D.Ivo 219/06 che regola la pubblicità dei medicinali per uso umano e le opinioni espresse non riflettono necessariamente le posizioni dell’azienda, non sono da essa avvallate.
ACCESSO RISERVATO A OPERATORI SANITARI AUTORIZZATI
Per accedere alla pagina si prega di registrarsi o, in caso sia già stato fatto, di autenticarsi. La pagina per la quale sta richiedendo l'accesso ospita materiale formativo comunque attinente all'impiego di medicinali prodotti o commercializzati da Lundbeck. Con riferimento al Decreto Legislativo n.219 del 24 aprile 2006 e s.m.i., art. 119, art. 121 comma 1 e art. 124 commi 4 e 8, Lundbeck limita l'accesso ai contenuti presenti nella pagina PIM Academy a medici specialisti e farmacisti ospedalieri.
Ciao
Per favore, conferma la tua email
Ti abbiamo appena inviato un'e-mail con un link di conferma.
Prima di poter ottenere l'accesso completo, devi confermare la tua email.
Le informazioni su questo sito sono destinate esclusivamente ai professionisti della salute.
Congress
Register for access to Progress in Mind in your country